Vai al contenuto

Posizionamento (GNSS)

QField può utilizzare il GNSS (Global Navigation Satellite System, come GPS, GLONASS, Galileo o Beidou). QField può anche connettersi ad un'antenna esterna tramite bluetooth e integrare direttamente il suo flusso NMEA.

I dispositivi GNSS possono anche misurare l'altitudine sulla superficie terrestre vicina alla posizione 2D attuale.

Visualizzazione

Quando la localizzazione è attivata, la tua posizione è visibile in blu sulla mappa. La tua posizione è visibile come un punto blu se sei fermo oppure come una freccia indicante la tua direzione se ti stati spostando.

Il fascio blu indica l'orientamento del tuo dispositivo se dispone di una bussola magnetica.

Un cerchio attorno alla tua posizione attuale indica la precisione come riportata dal dispositivo di posizionamento.

Configurazione

Desktop preparation

Log dei vertici

È possibile configurare un layer con i log dei vertici raccolti. Questo permette di tener traccia dei metadati di ogni vertice, come ad esempio gli attributi di qualità GNSS e altro. Per configurare questo, un layer di tipo punto va aggiunto al progetto e gli attributi configurati per registrare queste informazioni.

Poi devi assegnare il ruolo digitizing logger a un layer di tipo punto.

Vai nel menu QFieldSync > Proprietà del progetto

I campi del layer devono avere un valore di default impostato con le variabili GNSS.

Requisiti di accuratezza

Può essere definita un'accuratezza minima desiderata per le misurazioni. La qualità sarà riportata in tre classi, scarsa (rosso), ok (giallo) e eccellente (verde). Questi colori appariranno come un punto sopra il pulsante GNSS.

Le soglie possono essere definite nelle impostazioni di posizionamento.

Se l'impostazione Attiva requisiti di accuratezza è attivata, non sarai in grado di raccogliere nuove misurazioni con il cursore agganciato alla posizione con un valore di accuratezza scarso (rosso).

Compensazione altezza antenna

L'altezza del palo dell'antenna in uso può essere definita nelle impostazioni. Qualsiasi altitudine misurata sarà corretta da questo valore.

Correzione altitudine / spostamento verticale della griglia

I valori di altitudine possono essere corretti con file di spostamento verticale della griglia per calcolare l'altezza ortometrica

I file di spostamento verticale della griglia devono essere resi disponibili a Qfield inserendoli nella cartella dell'app QField <drive>:/Android/data/ch.opengis.qfield/files/QField/proj.

Nota

A partire da QField 2 i file Proj devono essere salvati nella directory dell'app<drive>:/Android/data/ch.opengis.qfield/files/QField/proj invece che nella directory principale del dispositivo<drive>:/QField/proj.

Una volta che il file di spostamento griglia è posto lì, è disponibile in Qfield nelle Impostazioni di posizionamento in Spostamento verticale della griglia in uso.

Se stai utilizzando la correzione dell'altitudine ed un'antenna esterna collegata via Bluetooth, considera la possibilità di disattivare l'opzione Utilizza l'altitudine ortometrica del dispositivo.

Per esempio: Per la trasformazione da ETRS89 (elissoide di referenza GPS) a NAP (Olanda), gli utenti possono scaricare il file nlgeo2018.gtx da NSGI e metterlo nella directory.

Variabili aggiuntive

Puoi accedere alle informazioni di posizionamento attraverso variabili di espressione aggiuntive. Queste saranno disponibili solo quando il posizionamento è abilitato.

Queste variabili sono comunemente usate come valori predefiniti dei campi per tenere traccia della qualità dei singoli punti misurati.

  • @position_source_name - il nome del dispositivo che ha dato informazioni sulla posizione come riportato dal sensore. Per differenziare tra sensore interno e sensore esterno. Se la posizione è impostata manualmente, e la posizione non è agganciato al cursore, il nome della sorgente è "manuale". Nel caso in cui il cursore non sia agganciato alla posizione, tutte le altre variabili saranno nulle. Se hai comunque bisogno di queste informazioni, utilizza invece le le variabili gnss_.
  • @position_quality_description - Una stringa leggibile e tradotta per la qualità come riportato dal sensore. Ad esempio, "RTK fisso". È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_coordinate - Un punto con la coordinata in WGS84. Lon, Lat, Altitude come trasmessa dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - x(@position_coordinate) - IE
  • @position_horizontal_accuracy - L'accuratezza verticale delle coordinate (in metri) come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_timestamp - Il timestamp della posizione in UTC come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_direction - La direzione del movimento in gradi dal vero nord, come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_ground_speed - Velocità al suolo (in m/s) come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_magnetic_variation - L'angolo tra la componente orizzontale del campo magnetico e il nord vero, in gradi come riportato dal sensore. Noto anche come declinazione magnetica. Un valore positivo indica una direzione in senso orario dal vero nord e in valore negatiovo indica una direzione in senso antiorario. È disponibile solamente quando il mirino viene agganciato al sensore. - IE
  • @position_vertical_accuracy - L'accuratezza verticale delle coordinate (in metri) come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_3d_accuracy - La precisione tridimensionale della coordinata (in metri), 3D-RMS come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_vertical_speed - La velocità verticale (in m/s) come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_averaged_count - Questa variabile contiene il numero di posizioni raccolte da da cui è stata calcolata una posizione media durante la digitalizzazione in questa modalità. Per posizioni non medie, il valore sarà impostato su 0 (zero). - IE
  • @position_pdop - Diluizione di precisione della posizione come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - E
  • @position_hdop - Diluizione orizzontale della precisione come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - E
  • @position_vdop - Diluizione verticale della precisione come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - E
  • @position_number_of_used_satellites - Numero di satelliti come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - IE
  • @position_used_satellites - Una lista dei satelliti in uso (pri) come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - array_length(@position_used_satellites) - E
  • @position_fix_status_description - Il Fix Status del GPS "NoData", "NoFix", "Fix2D" o "Fix3D" come riportato dela sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - E
  • @position_fix_mode - Modalità di fissaggio (dove "M" = Manuale, obbligato ad operare in 2D o 3D o "A" = Automatico, 3D/2D) come riportato dal sensore. È disponibile solamente quando il mirino è agganciato al sensore. - E

Informazione

I: sorgente di posizione Interna E: sorgente di posizione Esterna (NMEA)

Tutte le variabili @position_* hanno una variabile @gnss_* corrispondente. Le variabili gnss riportano sempre i valori del sensore gnss, anche quando il il mirino non è agganciato.

Esempi:
  • quando il mirino è agganciato al sensore - @gnss_horizontal_accuracy > L' L'accuratezza orizzontale delle coordinate (in metri) come riportato dal sensore. - @position_horizontal_accuracy > L' accuratezza orizzontale delle coordinate (in metri) come riportato dal sensore. - @position_source_name --> nome del sensore.
  • quando il mirino è mosso manualmente - @gnss_horizontal_accuracy > L' accuratezza orizziontale delle coordinate (in metri) come riportato dal sensore. - @position_horizontal_accuracy > Il valore è NULL. - @position_source_name > Il valore è manuale.

Uso

Lavoro sul campo

Premendo brevemente il pulsante GNSS, il GNSS e il centra della posizione corrente verranno attivati non appena le informazioni di posizionamento saranno disponibili.

Attiva la modalità edit e premi sul pulsante target. La croce al centro significa che sta usando il posizionamento GNSS.

Premendo a lungo il tasto GNSS viene visualizzato il menu di posizionamento.

All'interno del menu di posizionamento è possibile attivare lavisualizzazionde del posizionamento che mostrerà le coordinate correnti che sono riproiettate nel SR del progetto insieme alle informazioni di precisione.

Note

Se vedi le informazioni WGS 84 lat/lon invece delle informazioni nel SR del tuo progetto, è probabile che tu non abbia ancora segnale.

Usare un Ricevitore-GNSS externo

Lavoro sul campo

QField supporta il collegamento di antenne GNSS esterne tramite Bluetooth.

In Impostazioni > Posizionamento, è possibile scansionare e scegliere i dispositivi bluetooth associati come fonte della posizione.

Assicurati che nessun'altra applicazione, come i fornitori di posizione simulata, stia utilizzando l'antenna Bluetooth.

Posizione simulata

Lavoro sul campo

È possibile fornire una posizione simulata tramite un'applicazione Android indipendente da QField. Ci sono diverse opzioni per questo, una di queste è Android NTRIP Client.

Per utilizzarlo devi abilitare la posizione simulata nel tuo dispositivo Android.

Funzionalità posizionamento medio

Lavoro sul campo

Nota

Il cursore delle coordinate deve essere bloccato nella posizione corrente tramite il pulsante Blocca posizione

C'è una funzione che consente di digitalizzare utilizzando posizioni medie.

Il rilievo inizierà tenendo premuto il pulsante aggiungi vertice, che inizierà a raccogliere le posizioni.

Durante la raccolta, un indicatore apparirà sopra il cursore delle coordinate mostrando un testo che riflette il numero corrente di posizioni raccolte. Se è attivo un requisito minimo di conteggio delle posizioni medie, sarà presente anche una barra di avanzamento che indica l'avanzamento verso il rispetto di tale requisito.

Le impostazioni per attivare una soglia minima di conteggio delle posizioni medie sono disponibili nel pannello di posizionamento delle impostazioni QField. Quando è attivo, non è necessario tenere premuto il pulsante aggiungi vertice; un breve tocco sul pulsante inizierà la raccolta delle posizioni e aggiungerà automaticamente la posizione media quando viene soddisfatto il requisito di conteggio minimo.

Quando si utilizzano le variabili @gnss_* o @position_ in posizioni medie, la variabile rappresenta anche la media di tutti i campioni raccolti.